Borgestein

12,00

di Sergio Bizzio

 

Traduzione di Raul Schenardi
Pag. 512 – Formato: 14 × 20
Confezione: brossura
ISBN: 978-88-97462-60-6

 

COD: 1021 Categoria:

Descrizione

Un romanzo in cui la realtà semplice e lineare cede il posto alle regole dell’incredibile e dell’inaspettato.

Aggredito da uno dei suoi pazienti più strambi, tal Borgestein, poeta incompreso, uno psichiatra lascia la città e si ritira in una casetta isolata in montagna. Comprata attraverso un’agenzia e mai vista prima, la casa rivela una serie di sorprese: il tormento di una rumorosa cascata, la presenza di famelici puma che si aggirano nei paraggi, l’improvvisa intrusione di un pappagallo elettro-tossico… Le visite della moglie, un’attrice che sta vivendo il “suo momento di popolarità”, danno una scossa al sonnacchioso vicinato di provincia che inizia ben presto a interessarsi alla vita dello psichiatra, irretendolo in situazioni assurde e divertenti. Come in ogni buona storiella zen, il racconto dei fatti sottende un’opaca morale da trarre, che accarezza il senso della vita e delle scelte senza mai veramente afferrarlo.

 

“C’è l’eco lontana di David Lynch in quest’amalgama misterioso e inquietante di atmosfere, tanto diverse tra loro come lo sono la realtà e il sogno”.
Clarín

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Borgestein”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *