Masticando umani

15,00

di Santiago Nazarian

 

Traduzione di Angela Masotti
Pag. 200 – Formato: 14 × 20
Confezione: brossura
ISBN: 978-88-97462-46-0

 

COD: 966 Categoria:

Descrizione

Con lucidità e ironia, questo romanzo mette in luce le contraddizioni della società contemporanea e gli abissi dell’animo umano, dilaniato dalla lotta tra istinto animale e convenzioni sociali.

Un giovane caimano avido di conoscenza lascia il pantano in cui è cresciuto per le fogne di una grande metropoli del Brasile. Nonostante qualche difficoltà a inserirsi, fa amicizia con un cane randagio e s’innamora di una vecchia latta di petrolio, con cui ha ellittiche conversazioni e più espliciti amplessi. Il protagonista si adatta, non senza qualche preoccupazione per la salute, alla nuova alimentazione a base di rifiuti e resti di cibo industriale, e finisce per invaghirsi delle scarpe di coccodrillo di una venditrice di cibo orientale. Il giovane stringe infine un sodalizio anfibio con un rospo tabagista e bohémien, dedito ai vizi umani per esorcizzare traumi infantili.
Ma la tranquilla vita della fogna viene presto sconvolta da una serie di eventi inattesi. L’insolito protagonista sarà trascinato in un susseguirsi di avventure rocambolesche e surreali, al termine delle quali lo vedremo coronare la sua ambizione di elevarsi accettando un posto di docente di Razionalità in un’università del Brasile farsescamente controllata dagli animali. Quindi, caduto in disgrazia, si ritirerà in un motel a ore, coltivando il segreto sogno di diventare scrittore.

 

“Viscerale e bizzarro. Il più straordinario romanzo brasiliano degli ultimi tempi”.
Folha de Pernambuco

 

LEGGI LE PRIME PAGINE DEL LIBRO

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Masticando umani”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *