Novità di primavera: Due ruote e un elettrone

copertina_FB_bici

Preparatevi a pedalare: a maggio esce in libreria una novità fresca e primaverile, all’insegna della sostenibilità. Si chiama Due ruote e un elettrone. Manualetto per l’autocostruzione della bici elettrica, una vera e propria guida pratica all’elettrificazione di una normale bicicletta con pochi e semplici strumenti.

Ci sono tanti modi per trasformare il proprio amato biciclo in un bolide elettrico e Federico Cavallari, esperto cicloautore bolognese, li passa in rassegna tutti, elencandone i pro e i contro a seconda delle esigenze del ciclista. L’autocostruzione è una scelta vantaggiosa per tante ragioni, ambientali, economiche e “sentimentali”, ma non solo: sforzarsi di mettere mano personalmente a batterie, mozzi e telai permette di conoscere, sperimentare e inventare per non accontentarsi delle opzioni preconfezionate offerte dal mercato.

La bicicletta, infatti, non è solo questione di freni e camere d’aria: da sempre è protagonista di una “storia sovversiva”, come mezzo di emancipazione e di rivoluzione, oltre che di trasporto. Una storia che arriva fino ai giorni nostri con le ciclofficine popolari, luoghi di condivisione di pratiche e saperi, e con movimenti come la Critical Mass.

E se ci avete preso gusto potrete spingervi anche oltre, fino alla produzione energetica tramite bicicletta. Utilizzare una bici e una vecchia lavatrice per produrre elettricità, bersi un frullato prodotto con l’energia cinetica delle proprie gambe, ricaricare lo smartphone mentre si viaggia per il mondo pedalando: qualcuno già lo fa.

Il futuro è alle porte, e anche l’estate: non fatevi cogliere impreparati, iniziate a pedalare e attivate la corrente elettrica! Prestissimo molte altre novità e informazioni sul nostro sito a proposito del libro.

This entry was posted in news and tagged , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento